I COMUNI
  
Icona

Progetto: Rete dei Centri Storici Minori



UPI, Unione delle province italiane, Italia
Region de Thessalie, Grecia
Municipalitè de Trikala, Grecia
Association de Defense du Patrimoine de Mertola, Portogallo
Diputacion Provincial de Granada, Spagna
Bormla Local Council, Malta
Société Ministére de l’einsegnement Superior de la Recherce Scientifique et de la Tecnologie, Tunisia
Societè Direction Culturelle WILEYA, Province d’Oran, Algeria 

Per l’Italia TECLA ha selezionato una serie di territori minori con un patrimonio culturale di nota ricchezza:
- Bergamo: Comuni di Cavernago, Malpaga, Brignano, Martinengo, Torre Pallavicina, Pagazzano, Romano di Lombardia, Pumenego, Cologno al Serio; 
 

PARTNER

- Potenza: Fardella, Brindisi di montagna;

- Frosinone: Veroli, Arpino, Cassino, Ferentino, Alatri;

- Salerno: da individuare,

- Messina: Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Alì, Santa Lucia del Mela, Sa Marco D’Alunzio;

- Rieti: da individuare.

Descrizione progetto:
Il progetto nasce dalla considerazione comune di tutti i partners del progetto, della ricchezza e delle risorse esistenti nei propri centri storici minori ma anche di come tali ricchezze siano poco utilizzate e sviluppate.

Pertanto i principi base di questo progetto sono molteplici:
- La considerazione che cresce la domanda turistica non più indirizzata solamente verso i poli tradizionali balneari, ma verso nuove stazioni;
- La capacita del turismo di rispondere e combattere i problemi della desertificazione e dell’isolamento dei centri minori,
- La capacità del turismo di modificare il quadro economico attraverso attività economiche nuove e nuove modalità di consumo.
- I beni culturali rappresentano un fattore di crescita culturale, civile e sociale per la comunità

I centri storici minori, hanno un caratteristica comune che è quella di essere poco visitati per il ruolo marginale che hanno nei canali di informazione e comunicazione di carattere culturale e turistico.

Obiettivi:
Il progetto vuole definire una “Piattaforma comune di Promozione” in modo da valorizzare i centri storici minori, non in termini di qualità ma in ragione della loro debole frequentazione vista la loro posizione decentrata in rapporto ai normali flussi turistici.

La valorizzazione dei centri storici deve partire dall’evidenziare la ricchezza, la qualità dei luoghi, degli itinerari, le attività e i prodotti tipici, alimentari, artigianali e dell’industria, nonché un a valorizzazione della bellezza naturale dei paesaggi.

Questa valorizzazione sarà veicolata attraverso una fitta rete di comunicazione rivolta ad un vasto pubblico, sia culturale che professionale, al fine di favorire i flussi, e gli scambi per migliorare la conoscenza reciproca e l’offerta culturale turistica globale.

Azioni:
Questi obiettivi saranno perseguiti attraverso una fitta rete di azioni:
realizzazione di un portale web per informare in ogni momento e rapidamente tutti i potenziali beneficiari sull’offerta turistica e culturale dei centri storici;
creazione di una piattaforma comune delle autorità locali per assicurare un’offerta di prodotti e servizi di qualità;
un certificato di qualità da parte di un’Autorità attraverso il sistema internazionale di certificazione.

Parallelamente si dovranno progettare delle attività di supporto d’assistenza tecnica ai territori nello sviluppo culturale locale.
Il progetto prevede anche la costituzione di un Club di Prodotti”, sostenuto da professionisti e uomini d’affari capaci di garantire dei parametri di qualità dell’organizzazione culturale e turistica e predisporre nuove formule di scambio di prodotti tipici.

 





  © Copyright Provincia di Frosinone - P.zza A. Gramsci, 13 - 03100 Frosinone - tel. 0775.2191                                                      web engineering Real Virtual
   Sito ottimizzato per 1024x768                                                                                                                                                           Visitatori:980266