I COMUNI
  

GESTORE IDRICO, interviene il Presidente POMPEO
Comunicato stampa del 01/03/2016




"Purtroppo cavalcare in maniera demagogica il tema del servizio idrico continua a rimanere un tratto caratteristico di qualche compagine politica del territorio, soprattutto quando c’è bisogno di spostare l’attenzione rispetto ad altre mancanze. Come si dice, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Al sindaco Caligiore, però, dico semplicemente di stare sereno”.

E’ quanto afferma in una nota il Presidente della Provincia Antonio Pompeo.

“Di stare sereno – continua il Presidente Pompeo - perché la Segreteria Tecnico Operativa dell’Ato5 sta predisponendo gli atti necessari ad avviare la procedura di diffida ad adempiere, secondo quanto deliberato dall’Assemblea dei Sindaci. Atti che, per la delicatezza della procedura, vanno strutturati in maniera precisa e puntuale e non improvvisati, dunque necessitano di un certo tempo per essere redatti in maniera compiuta. Ecco perché ritengo assolutamente fuori luogo, irrituale e nemmeno corretto dal punto di vista della dialettica tra istituzioni, dovere apprendere, stamattina, dai giornali, di essere stato diffidato ad adempiere. Anche perché la diffida arriva da chi voleva la risoluzione sic et simpliciter, ignorando l’esistenza dell’art. 1454 del Codice Civile, salvo poi convertirsi su questo percorso, strada facendo”.

“Per quanto mi riguarda, non ho la necessità di dovere mettere bandierine sulla questione del servizio idrico, a me interessa tutelare i cittadini e avere una gestione dell’acqua efficace ed efficiente, nel rispetto di quanto recita la Convenzione. E insieme a me hanno questo obiettivo anche tutti quei sindaci che hanno sottoscritto la deliberazione proposta dalla Sto. Il populismo, fine a se stesso e assai poco impegnativo da cavalcare, lo lascio ad altri, ricordando che tale atteggiamento ha già provocato danni ingenti ai cittadini di questa provincia sempre sullo stessa tematica”.

“In questi giorni – argomenta il Presidente - ho ascoltato talmente tante inesattezze, imprecisioni e assistito a tanta disinformazione, che invito un po’ tutti a leggere la Convenzione di Gestione e la Convenzione di Cooperazione, in particolare per comprendere o, meglio, apprendere quale è il ruolo e quali sono le competenze dell’Autorità d’ambito e del Presidente”.

“Resto in attesa infine – conclude Pompeo – di conoscere i nominativi degli altri sindaci firmatari della diffida, atteso che la nota giunta alle ore 12,37 del 1 marzo 2016 porta la firma del solo Caligiore. Alla stampa invece è stata data il giorno prima, tanto per sottolineare il rispetto della correttezza di certi amministratori”. 

Frosinone, 1 marzo 2016









  © Copyright Provincia di Frosinone - P.zza A. Gramsci, 13 - 03100 Frosinone - tel. 0775.2191                                                      web engineering Real Virtual
   Sito ottimizzato per 1024x768                                                                                                                                                           Visitatori:982821