I COMUNI
  

Il Consiglio Provinciale approva il CONTO CONSUNTIVO 2015
Comunicato stampa del 23/05/2016





                                                     (Foto archivio)

Il Consiglio provinciale di Frosinone ha approvato il conto consuntivo 2015, nelle risultanze del conto di bilancio, conto del patrimonio e del conto economico.

“E’ il primo bilancio vero dell’Amministrazione in carica – ha spiegato il Presidente Antonio Pompeo – un consuntivo in cui possono riscontrarsi i risultati di un’azione di governo tesa a rendere l’Ente protagonista delle dinamiche socio-economiche territoriali e garante dei servizi ai cittadini”.

“Il conto consuntivo 2015 si inserisce nel contesto di un processo di riforma delle Province che stiamo governando con tanti sforzi e con tanto impegno. L’obiettivo è quello della piena realizzazione dell’Ente di Area vasta con funzioni di controllo, coordinamento e pianificazione del territorio: una sfida difficile sì, ma affascinante e per la quale sono necessarie competenze certe sulle deleghe e fondi a disposizione per esercitarle”.

“Non abbiamo avuto problemi sul personale – sottolinea il Presidente - Frosinone è stata l’unica Provincia del Lazio a non avere esuberi. Auspichiamo però che il personale transitato e che deve transitare nei ruoli regionali trovi al più presto la giusta e opportuna collocazione”.

Entrando nello specifico dei settori, il Presidente Pompeo ha evidenziato il buon lavoro fatto sulla viabilità: “Nel bilancio 2015 abbiamo voluto, per scelta, aumentare le risorse a disposizione e stilare un piano delle priorità. Alcuni lavori sono già partiti e altri sono in fase di avvio. Sulla viabilità intendiamo lavorare in maniera importante, perché riteniamo le infrastrutture viarie necessarie allo sviluppo locale”.

Stessa attenzione all’edilizia scolastica: “Anche su questa delicata materia abbiamo dato un importante contributo. Nel bilancio 2015 sono state rese disponibili maggiori risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria: più 200mila euro”.

Continua il Presidente: “Un risultato che ritengo vada evidenziato è quello di avere garantito l’assistenza specialistica nelle scuole superiori. Una scelta ben precisa, frutto di una visione politica fatta di inclusione e attenzione per coloro che vivono situazioni di disagio”. Ancora: “E’ stata data una svolta rispetto ad una problematica come quella dell’Agenzia Frosinone Formazione che, auspichiamo, garantisca erogazione di formazione di qualità e certezza del posto di lavoro agli operatori”.

“Sull’ambiente abbiamo recuperato e reso disponibile al territorio le risorse per la raccolta differenziata. A breve pubblicheremo un altro bando e ne seguiranno ulteriori due in autunno per un totale di circa 16 milioni di euro. Riteniamo che attraverso questa modalità di gestione e trattamento dei rifiuti si possa realmente salvaguardare il nostro ecosistema”.

Il Presidente Pompeo ha poi rimarcato altri obiettivi importanti: “Abbiamo adottato una seria e rigorosa politica di taglio della spesa: meno fondi per staff di segreteria, meno spese per il parco auto, per affitto immobili scolastici, chiusura della Sif; eliminazione della spesa per la sede di Sora, garantendo il servizio in collaborazione con il Comune e niente aumento delle tariffe”.

Il 2015 è stato anche l’anno in cui la Provincia di Frosinone, dopo 23 anni, è riuscita a mettere a disposizione dell’Ufficio Scolastico provinciale la nuova sede del Casaleno. “Obiettivo – chiarisce Pompeo – che rappresenta un ulteriore segnale di attenzione per la scuola e l’educazione dei ragazzi, senza contare il risparmio dei costi dell’affitto”.

“La Provincia è e resta un ente fondamentale e centrale – ha concluso Pompeo – lo voglio ribadire con due esempi. Grazie alla Provincia si è aperto un dialogo importante e fruttuoso del territorio con la Fca. Noi abbiamo già realizzato interventi di riqualificazione delle strade perimetrali allo stabilimento di Piedimonte San Germano, ma abbiamo coordinato anche un Tavolo che ha portato a stilare ulteriori progetti che la Regione ha accolto, proprio nell’ottica del coordinamento e della pianificazione del territorio del nuovo Ente di Area Vasta.

Allo stesso modo tengo a sottolineare il ruolo svolto sul tema dell’emergenza occupazionale, con l’attenzione rivolta a questa problematica con il coinvolgimento dei sindaci. Insomma la Provincia rimane un rifermento imprescindibile e su questo intendiamo rafforzare la nostra presenza in termini di efficienza dei servizi, tutela ambientale, gestione associata delle funzioni e sostegno ai Comuni e ai cittadini: lo dimostra, nello specifico, anche l’istituzione della Stazione Unica appaltante”. 

Frosinone 23 maggio 2016

     




  © Copyright Provincia di Frosinone - P.zza A. Gramsci, 13 - 03100 Frosinone - tel. 0775.2191                                                      web engineering Real Virtual
   Sito ottimizzato per 1024x768                                                                                                                                                           Visitatori:982831