I COMUNI
  

INVESTIMENTI sulle STRADE, da Ravenna l’appello del Presidente POMPEO
Comunicato stampa del 26/03/2019






Il Presidente della Provincia evidenzia come per Frosinone ci sono 95 interventi per circa 30 milioni di euro.
     

Si sta svolgendo in questi giorni a Ravenna il seminario dell’Unione Province d’Italia sui programmi di investimento 2019-2020. Al centro del seminario, al quale stanno partecipando rappresentanti del Governo, esperti del mondo accademico, magistrati della Corte dei Conti, tecnici dei Ministeri, i progetti per mettere in sicurezza i 132 mila chilometri di strade provinciali e il fabbisogno necessario per assicurare ai cittadini e alle merci strade sicure e moderne.

Nei mesi scorsi, l’Upi ha chiesto ad ogni Provincia di effettuare una rilevazione dei progetti per la messa in sicurezza della rete viaria di competenza e il seminario è il momento conclusivo di un lavoro finalizzato a richiedere le risorse per realizzarli.

Presente alla due giorni anche Antonio Pompeo, nella triplice veste di Presidente della Provincia di Frosinone, dell’Upi Lazio e membro del Direttivo nazionale con delega alla Conferenza unificata Stato-Città-Autonomie locali.

“Come Provincia di Frosinone – ha spiegato Pompeo – abbiamo rilevato novantacinque progetti cantierabili, per circa 30 milioni di euro. Si tratta di opere che interessano l'adeguamento dei sistemi di sicurezza, a partire dai guard rail e dalla segnaletica, ma anche di interventi urgenti per riaprire tratti di strade chiusi per frane o smottamenti, oltre che per migliorare complessivamente la rete viabile“.

“Sono cantieri che si possono aprire subito. Per questo chiediamo al Governo di stanziare le risorse. Oltre a mettere in sicurezza il territorio, garantire la circolazione per i cittadini, si creerebbe anche quel famoso effetto positivo sull’economia e sul pil. C’è bisogno di una scossa al sistema Italia attraverso un piano straordinario di interventi sul territorio che si incentri in primo luogo sulla messa in sicurezza e sul contrasto al dissesto idrogeologico, che rappresentano delle priorità per il paese e un'opportunità per il rilancio economico.

Le Province possono fare da apripista in questo percorso virtuoso. L’appello al Governo e al Parlamento dunque è quello di investire. Le Province hanno fatto i compiti, attraverso la predisposizione dei progetti, ora tocca a chi può permettere che non restino sulla carta e si trasformino in lavori, dunque in risultati concreti per i cittadini”.


Frosinone, 26 marzo 2019


    





  © Copyright Provincia di Frosinone - P.zza A. Gramsci, 13 - 03100 Frosinone - tel. 0775.2191                                                      web engineering Real Virtual
   Sito ottimizzato per 1024x768                                                                                                                                                           Visitatori:983088