I COMUNI
  

Il Consiglio APPROVA il BILANCIO. POMPEO: "Ruolo sempre più INCISIVO dell’ENTE sui TERRITORI"
Comunicato stampa del 15/07/2019






Nella seduta del Consiglio provinciale di oggi sono stati approvati il Bilancio di Previsione per l’anno 2019 e Pluriennale 2019/2021 oltre alla relazione illustrativa dei dati relativi al Rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2018.

Si tratta di documenti centrali del ciclo di programmazione e controllo dell’Ente, che devono assolvere contemporaneamente alle funzioni di indirizzo politico-amministrativo, economico-finanziario e informativo, nonché esprimere, con chiarezza e precisione, gli obiettivi, il fabbisogno finanziario e la sostenibilità.

Non è stato facile governare la Provincia di Frosinone in questi anni – dichiara il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, a margine della seduta consiliare - e sappiamo tutti le difficoltà di un Ente che era nel pieno di una riforma che non è stata completata. Abbiamo dovuto affrontare le criticità legate alle risorse sempre minori, al personale dimezzato, alle competenze non sempre chiare. Però siamo amministratori e sappiamo bene che il nostro ruolo è gestire le questioni che ci si presentano quotidianamente e cercare di risolverle, con responsabilità e impegno. E lo abbiamo fatto. Non sempre ci siamo riusciti, certamente, ma abbiamo messo in campo ogni azione possibile. Un risultato su tutti: avere ridato centralità e dignità a un Ente che era diventato marginale. Oggi la Provincia di Frosinone si è ripresa il suo ruolo, con potere decisionale su questioni riguardanti il territorio, il suo sviluppo, il futuro dei nostri figli. E questo dobbiamo sottolinearlo con orgoglio. Uno scenario così difficile costituisce, dunque, una sfida per la nostra amministrazione: questo bilancio di previsione sarà, pertanto, il nostro strumento principale per la programmazione”.

Attenzione particolare è stata posta nei settori di viabilità ed edilizia scolastica: “Sulle competenze dirette – ha precisato ancora il presidente Pompeo - l’obiettivo è quello di rendere le nostre strade sempre più sicure, eliminare le criticità, trasformare il sistema delle infrastrutture in un volano di sviluppo a servizio delle imprese. Investiremo oltre 13 milioni di euro ma vogliamo e dobbiamo fare di più. Centralità è stata data anche al sistema delle infrastrutture scolastiche, il luogo dove crescono i nostri figli e dove si forma la futura classe dirigente. Necessario, dunque, garantire i più elevati standard di sicurezza ma anche edifici e attrezzature moderne per una formazione adeguata e più competitiva dei ragazzi. Contiamo, attraverso il confronto con il Governo, che sto seguendo personalmente in virtù del mio ruolo all’interno dell’Unione Province d’Italia, di convogliare nuove risorse sul nostro territorio perché crediamo fortemente che il Paese possa ripartire soltanto se ripartono, per primi, gli enti locali”.



Ora il bilancio passerà in Assemblea dei Sindaci per l’approvazione prima di tornare nuovamente in Consiglio per il via libera definitivo.

Tra gli altri punti all’ordine del giorno, il Consiglio ha approvato anche la deliberazione relativa alle fasi finali della procedura di liquidazione dell’Agenzia Frosinone Formazione. Così come sottolineato in Aula dal presidente Pompeo, che ha chiesto di anticipare al punto 2 la discussione, anche per la presenza di diversi lavoratori dell’Agenzia, “si tratta di un lungo percorso che giunge a conclusione dopo quattro anni di iter legislativi, delibere, discussioni e sedute di Consiglio. Da oggi, ferme restando la salvaguardia e la garanzia dei livelli occupazionali, puntiamo a inaugurare un nuovo modello organizzativo dell’Agenzia, che consenta la gestione della materia dell’obbligo formativo secondo i principi di efficienza e efficacia”.

Questo bilancio, così come è strutturato, - ha concluso il presidente Pompeo - non solo consentirà all’Amministrazione provinciale di svolgere il suo ruolo con una sempre maggiore incisività, ma soprattutto è lo strumento per garantire ai 91 comuni della Ciociaria servizi fondamentali per lo sviluppo e la crescita. Rendere più competitivo e attrattivo il nostro territorio, difenderne gli interessi, valorizzarne le peculiarità sono le battaglie da vincere insieme, convogliando energie e competenze in un lavoro di squadra a prescindere dall’appartenenza politica. Per me questo è il compito di un amministratore locale, una missione che abbiamo portato avanti in questi anni e che continueremo a fare anche nei prossimi”.

Il Consiglio, tra gli altri, ha approvato anche l’aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) 2019/2021, la Convenzione tra la Regione Lazio e la Provincia di Frosinone per la delega della gestione delle strutture e dei servizi culturali e scientifici  e le due mozioni presentate dal presidente del consiglio provinciale, Daniele Maura, sulla bonifica dell’area dell’ex discarica di via Le Lame e sull’incendio della Mecoris Srl.

In apertura di seduta è stata votata la surroga del consigliere Gioacchino Ferdinandi con il consigliere Sergio Iannetta di Belmonte Castello. 

Frosinone, 15 luglio 2019

 

  





  © Copyright Provincia di Frosinone - P.zza A. Gramsci, 13 - 03100 Frosinone - tel. 0775.2191                                                      web engineering Real Virtual
   Sito ottimizzato per 1024x768                                                                                                                                                           Visitatori:987171